C (SPECIAL DUTIES) COMPANY - AMBITO OPERATIVO

 

La C (Special Duties) Company parteciperà esclusivamente ai dispiegamenti della R.R.F. dell' Unione Europea coperti da mandato ONU od OSCEPer quanto riguarda i dispiegamenti all' estero, la partecipazione alla R.R.F. (Rapid Reaction Force) sarà esclusivamente limitata a quegli impieghi sanciti dagli accordi di Petersburg. Ci si riferisce quindi ad operazioni umanitarie, N.E.O. (Non-combatant Evacuation Operations, evacuazione di personale non combattente), peace-keeping e peace-enforcement. Malta è infatti un Paese che ha conservato la propria neutralità e la partecipazione a missioni fuori area è quindi vincolata in maniera imprescindibile al mandato ONU od OSCE. Altra novità consiste nel fatto che i militi verranno affiancati in zona operazioni alle unità dell' Esercito Italiano (anche se sarà sempre e comunque il Governo maltese a decidere in merito ai dispiegamenti), ciò in virtù della notevole esperienza acquisita con i sistemi d' arma, i mezzi e le modalità operative dei nostri uomini. I continui cross-training con i reparti italiani, hanno infatti mostrato un' ottima interoperabilità. L' A.F.M. fornirà alla R.R.F. un plotone di fanteria (comprendente anche personale del 1st Special Forces Platoon) ed un elemento comando, dispiegabili in un arco di tempo variabile dai cinquanta ai sessanta giorni ed in grado di permanere in teatro per un anno.

 

 

 

 

Operatori di una squadra controterrorismo, armati di pistola mitragliatrice Beretta PM12, si preparano a saturare un ambiente. Le PM12 sono oramai state sostituite dalle H&K MP5 (foto Darrin Zammit Lupi , © Allied Newspapers Ltd.)

 

 

Gli interventi di controterrorismo su suolo nazionale sono invece affidati agli operatori inseriti nel 1st (Special Forces) Platoon. Addestrati dal 9° Reggimento d' Assalto "Col Moschin", gli uomini delle forze speciali sono in grado di fronteggiare dirottamenti aerei, la presa di ostaggi all' interno di edifici e l' evacuazione di civili da zone di guerra. Quella del controterrorismo è una tematica alla quale è stata data una nuova importanza nel Paese, principalmente a causa del tragico dirottamento del 1985 ed in particolar modo dopo che l' operazione "BAZAR" ha portato, l' 11 ottobre 2002, all' arresto sull' isola di Hamadi Bouyahia, membro di una cellula italiana di Al Qaeda. La politica di Malta nei confronti degli atti di terrorismo posti in essere su suolo nazionale è riassumibile in quattro punti:

1. trattare ogni azione terroristica come un atto criminale, qualunque ne sia la motivazione

2. respingere i ricatti dei terroristi assicurandosi che non venga fatta alcuna concessione sostanziale ai medesimi

3. lavorare per la risoluzione pacifica della crisi

4. assicurare il rilascio degli ostaggi con il minimo rischio per le vite degli stessi

 

 

Discesa in corda doppia da un AB-212 della M.I.A.T.M. (Missione Italiana di Assistenza Tecnico-Militare)Al fine di prepararsi alla gestione di una crisi a sfondo terroristico, viene biennalmente svolta presso il Malta International Airport un' esercitazione volta alla risoluzione di una hostage taking situation all' interno di un apparecchio dirottato. Ad essa prendono parte il Security Service, l' A.F.M., il Malta Police Corps, il complesso delle strutture aeroportuali, il Dipartimento della Sanità, l' Air Malta, il Dipartimento della Protezione Civile e quello dell' Informazione. Sarebbe comunque opportuno che l' A.F.M. considerasse di riconfigurare in parte il proprio centro operativo (oggi principalmente orientato sulle operazioni Search and Rescue marittime), onde fronteggiare un' eventuale emergenza terroristica. E' inoltre auspicabile che, accanto alla "killing house" impiegata per gli addestramenti dalla C (Special Duities) Company, si predisponga l' allestimento di un simulacro della carlinga di un aereo. Non è necessario realizzare nulla di mastodontico ed oneroso: la stessa Delta Force, nei suoi primissimi anni di vita, disponeva di una struttura simile con solamente dodici file di sedili.

 

 

 

 


 

Il reparto può essere impiegato in operazioni di protezione civile su suolo nazionaleLa C (Special Duties) Company può essere impiegata anche in operazioni di protezione civile su suolo nazionale, le quali prevedono inoltre la presenza degli effettivi dei due plotoni dell' A.F.M. Emergency Volunteer Reserve Force, un corpo di riservisti facente parte integrante dell' organico del 1st Regiment. Gli operatori della C (Special Duties) Company svolgono inoltre attività di prim' ordine nell' ambito della lotta al traffico di sostanze stupefacenti. Le droghe vengono generalmente introdotte nel Paese tanto dal nord Africa (il 6 luglio 2000, Essam A. Escharif, ufficiale di polizia libico, è stato trovato in possesso di 500 grammi di eroina pura presso l' aeroporto internazionale di Luqa) quanto da Inghilterra ed Olanda. Il più ingente quantitativo di sostanze illegali mai sequestrato a Malta, è stato rinvenuto l' 11 agosto 2003, quando due cittadini britannici (un uomo ed una donna) in arrivo da Gatwick a bordo del volo British Airways 6932, sono stati arrestati presso il Malta International Airport nell' atto di introdurre nel Paese 7.150 pasticche di ecstasy e 3 chili di cocaina, per un valore sul mercato di circa 7.500 Euro. Prima di tale sequestro, il "record" apparteneva a tre cittadini olandesi, condannati a 36 anni di reclusione e ad una multa di 80.000 lire maltesi, per aver importato 4.400 pasticche di ecstasy e 460 di LSD nell' Aprile 2000.

 

 

 

Posti di blocco vengono normalmente allestiti nell' ambito dell' usuale attività di controllo del territorioNel corso dei mesi estivi , periodo durante il quale l' isola vede un massiccio afflusso di turisti, non è quindi raro imbattersi negli operativi della C (Special Duties) Company impegnati in posti di blocco al fine di reprimere il traffico di stupefacenti che, come per ogni nazione, rappresenta motivo di allarme sociale nonostante la legislazione adottata in merito sia giustamente inflessibile.

 

 

 

 

 

 

 

Attività Operative Note >

< Armi e Mezzi

 

 

Squadra controterrorismo della C (Special Duties) Company effettua un arresto nel corso dell' esercitazione che si tiene biennalmente presso il Malta International Airport di Luqa