C (SPECIAL DUTIES) COMPANY - STORIA

 

Crest della C (Special Duties) CompanyNel Marzo 2003, a seguito di una riunione di vertice, l' A.F.M. ha stabilito le linee guida per il contributo maltese alla Rapid Reaction Force (R.R.F.) dell' Unione Europea, delegando la C Company del 1st Regiment allo specifico impiego fuori area. In forza di ciò, è stata autorizzata quella riorganizzazione che ha trasformato la struttura stessa del reparto e la nomenclatura di questo in C (Special Duties) Company. Originariamente concepita quale ente addestrativo noto sotto il nome di Training Wing prima e successivamente mutato in Training Company, l' odierna C (Special Duties) Company ha subito numerose ed importanti trasformazioni prima di divenire quella unità d' élite e multiruolo quale è attualmente. Dopo un primo periodo nel corso del quale alla Training Company venne esclusivamente affidato l' addestramento dei migliori militari dell' Armed Forces of Malta per mezzo di un selezionato corpo istruttori, il ruolo del reparto mutò progressivamente in quello di un plotone per dimostrazioni. A seguito di un radicale processo di riorganizzazione, il quale vide il cambio di sigle e nomenclature, essa divenne nota come C Company.

 

 

 

Addestramento F.I.B.U.A. / M.O.U.T. (Fighting In Built-Up Areas / Mobile Operations in Urban Terrain): operatori del 1st (Special Forces) Platoon, armati di pistola mitragliatrice Beretta PM12, muovono verso l' obiettivo. Le PM12 sono oggi state sostituite dalla serie MP5 della Heckler&Koch tedesca (foto Darrin Zammit Lupi , © Allied Newspapers Ltd.) Trattasi di un' unità concepita ed addestrata al fine di assolvere ad un' ampia gamma di compiti, andando a costituire a tutti gli effetti una forza di reazione rapida ed impiegabile in molteplici scenari operativi, i quali spaziano dagli incarichi prettamente militari alle operazioni di supporto ai reparti territoriali del Malta Police Corps nel contrasto del traffico di stupefacenti e dell' immigrazione illegale. Sotto il comando dell' allora Capitano David-Paul Attard, si verificò quella decisiva transizione che porterà la Compagnia C a ricoprire l' ulteriore ruolo di reparto controterrorismo. La scelta di disporre di un' unità per il controterrorismo militare, nacque dall' attenta analisi del tragico epilogo del dirottamento del volo Egypt Air MS648 presso il Malta International Airport di Luqa nel Novembre 1985. In tale occasione, l' allora Primo Ministro Karmenu Mifsud Bonnici ricevette l' aiuto dei commandos egiziani del Sa' aqa. L' aeromobile (in mano ad un gruppo palestinese facente capo ad Abu Nidal), venne assaltato facendo uso di metodi scarsamente ortodossi, che causarono la morte di cinquantasei ostaggi e la distruzione dell' apparecchio, divorato dalle fiamme. Forte di tale esperienza, l' A.F.M. ha quindi optato per dotarsi di un' unità con capacità di controterrorismo, affidandone la preparazione agli uomini del 9° Reggimento d' Assalto "Col Moschin", operanti a Malta sotto l' egida dell' ultra trentennale Missione Italiana di Assistenza Tecnico-Militare (M.I.A.T.M.). In vista dell' entrata del Paese nell' U.E. (avvenuta il 1° Maggio 2004), nel Novembre 2000 la C Company diede inizio ad un intenso iter addestrativo, volto ad ottenere la qualifica per missioni di peace-keeping nell' ambito del programma europeo R.R.F. In tale contesto, l' unità ha avuto modo di effettuare numerosi cross-training con i reparti italiani che di volta in volta si apprestavano ad effettuare cicli operativi all' estero.

 

 

 

Mimetizzatisi con l' ambiente circostante grazie ai propri ghillie suits, i tiratori scelti del reparto avanzano furtivi attraverso la boscagliaNel Marzo 2003 si verificherà un ulteriore e definitivo cambiamento, che porterà il reparto ad assumere la nomenclatura di C (Special Duties) Company, definendone la struttura odierna. L' unità è stata quindi riorganizzata nell' organico, vedendosi affidato l' incarico di effettuare dispiegamenti operativi all' estero, all' interno della Rapid Reaction Force dell' Unione Europea. Visti i continui addestramenti effettuati negli anni con le varie unità del' Esercito Italiano (i quali hanno offerto l' occasione di conoscere le tecniche operative, nonchè le armi ed i veicoli del nostro esercito) i militari maltesi opereranno a fianco dei colleghi italiani.

 

 

 

 

La C (Special Duties) Company nasce ufficialmente il 1° Agosto 2003, è costituita da una Compagnia Comando suddivisa in cinque sezioni: Trasmissioni, Materiali ed Equipaggiamento, Trasporti, Amministrazione ed Addestrativa. Dalla Compagnia Comando dipendono il 1st (Special Forces) Platoon, i 2nd e 3d (Special Duties) Platoon, il 4th (Special Duties) Training Platoon ed il 5th (Special Duties) Recruits Platoon. Si noti come, con la costituzione del 1st (Special Forces) Platoon, l' A.F.M. abbia deciso di dare vita ad una vera e propria forza speciale, precedentemente presente a livello solamente ufficioso. Le forze speciali dell' unità potranno ora essere impegnate tanto su suolo nazionale in veste di hostage rescue team, quanto all' estero nel corso di N.E.O. (Non-combatant Evacuation Operations).

 

 

Organigramma della C (Special Duties) Company (foto © www.corpidelite.info)

 

 

Selezione e addestramento >

 

 

Squadra controterrorismo della C (Special Duties) Company effettua un arresto nel corso di un' esercitazione